Non posso andarci da sola. E invece Sì!

DSC01993

Quante volte mi è capitato di pensare “accidenti non posso farlo, non viene nessuno con me”; quante volte ho rinunciato a vivere quello che avrei voluto vivere perchè avrebbe significato stare sola. Perchè una ragazza non può fare certe cose da sola. A voi non capita mai?

Gli uomini, la paura che ci fanno, quando siamo sole.

Oggi sono andata, come è mia consuetudine, a correre da sola nel bosco: sette chilometri che cerco di ritagliarmi tutti i giorni, nel posto per me più sacro al mondo. I boschi sono tempi di benessere e serenità, fisica e psichica.

Oggi, mentre correvo, è capitato un brutto episodio con un uomo che vagava solo sul mio stesso sentiero, in direzione opposta. Alla fine non è successo nulla, ma il disagio che ho provato mi ha rovinato il momento che dedico a me stessa ogni giorno, l’esperienza quotidiana che mi rigenera da tutto, e mi ricarica.

Domani tornerò a correre? Certo! Non perchè io “me la vada a cercare”, ma perchè, con le giuste precauzioni, le donne possono compiere da sole proprio le stesse cose che compiono gli uomini, non dimentichiamo che anche loro corrono rischi.

Donna o uomo, vivere questa vita pienamente, in libertà, andando oltre la propria comfort zone, affrontando i timori e le paure, seguendo le proprie passioni, comporta correre dei rischi, e oltre i rischi c’è la felicità.

Sono otto anni ormai che viaggio in treno, in auto o in aereo da sola; otto anni che frequento chi mi va di frequentare, che cammino nei boschi e nei parchi da sola, che vado in montagna o al mare da sola, che vado al cinema, a teatro o a una mostra da sola. Ho vissuto da sola, corro da sola, so anche mangiare da sola (da qualche anno hanno smesso di imboccarmi, mio malgrado).

Vivere alcune esperienze in solitaria mi ha insegnato a prendermi cura di me ogni giorno, mi ha permesso di conoscere meglio me stessa, di sviluppare la mia indipendenza e, più di tutto, mi ha donato la capacità di selezionare le persone con cui desidero condividere il mio percorso: il valore che acquisisce un’esperienza condivisa, in questo modo, è immenso e impagabile.

Fare qualcosa da sole non significa essere sole. Perciò, la prossima volta che vi trovate a pensare “non posso andarci da sola”, andateci. Non siate sprovvedute: seguite corsi di autodifesa o di arti marziali, camminate al parco da sole, andate a una mostra o a una fiera, non per diventare invincibili (perchè nessuno è invincibile), ma per essere più sicure di voi, per dimostrarvi di essere in grado di prendervi cura di voi stesse. Iniziate per gradi, ma iniziate, perchè i soli limiti che avete sono solo nella vostra testa. Un donna può fare tutto, se è in compagnia di sé stessa.

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello